ELEZIONI: COM’E’ ANDATA

E’ tempo di numeri. E noi di Nordmilano24 proviamo a segnalarvi i candidati che, per ogni lista, hanno ricevuto il maggior numero di preferenze. Proviamo a fare di più: proviamo a indicare i potenziali consiglieri che prenderanno posto nel parlamentino di via XXV Aprile.

Tutto questo “gioco” è valido nel momento in cui anche al ballottaggio di dovesse confermare la vittoria della coalizione di centro sinistra che sostiene Siria Trezzi.

Il campione di voti del 2013 è Luca Ghezzi, capolista del Partito Democratico che con 850 preferenze batte Ciro Cesarano, capolista del Pdl che si attesta al secondo posto con 616 voti.

Restiamo in “maggioranza”. Nel Pd tante new entry e alcune conferme: Alessandra Belletti ha portato a casa 497 voti, Patrizia Bartolomeo 486, Andrea Ronchi 386 e Marco Tarantola 344. Sotto i 300 voti ci sono Catia Salmi (265), Ivano Ruffa (257), Rita Seghizzi (253), Raffaele Martino (250), Natascia Magnani (231), Giacomo Parafioriti (226), Massimiiano Facchini (224), Andrea Catania (220). Di questi dovrebbero entrare in consiglio i primi 10 o 11: si potrebbe liberare qualche seggio nel caso in cui qualcuno fosse chiamato dalla Trezzi a lavorare in giunta come assessore.

Sel con il 6,72% dei voti guadagna di sicuro almeno un consigliere comunale: il più votato del partito di Vendola è Mattia Menegardo, già consigliere nella legislatura Gasparini, il quale ha preso 191 preferenze. Al secondo posto in lista Alberto Amariti con 90 voti. La lista Cinisello Balsamo Civica ha raccolto il 4,4% dei consensi: ad andare in consiglio potrebbe essere Silvio Mandelli (117).

Non dovrebbe esserci posto in consiglio per il Centro Popolare Lombardo e per l’Italia dei Valori.

L’opposizione potrebbe essere così composta. Due o tre posti vanno alla coalizione di Zonca. Nel Pdl dopo il primato di Cesarano seguono Riccado Visentin con 233 voti e Stefano Gandini con 188. La lista civica Cittadini Insieme ha collezionato l’8,85% delle preferenze. Un posto in consiglio potrebbe spettare a Francesco Scaffidi che con 544 voti è il primo della lista e il terzo in assoluto. Al secondo posto Riccardo Malavolta con 226 voti. La Lega Nord rischia di restare fuori dai giochi: il migliore della lista è Giacomo Ghilardi con 93 voti.

I grillini, al ribasso rispetto al risultato cinisellese delle Politiche, dovrebbero comunque guadagnare per la prima volta nella storia due consiglieri comunali. La più votata è Irene Lodi con 79 voti; segue Fabio Scalzotto con 75 voti. Se la Riccardi dovesse entrare in consiglio, Scalzotto sarebbe fuori.

La coalizione che ha sostenuto Giuseppe Berlino ha conquistato il 10,28%. Due qui potrebbero essere i consiglieri. La lista civica La Tua Città ha battuto le dirette concorrenti con Angelo Di Lauro (232) che insieme a Berlino dovrebbe sedersi in consiglio.

Restano fuori Rifondazione Comunista e la lista di Roberto Maria Bacci, In Movimento per le Persone.

Tutti i risultati QUI

[Andrea Guerra, Nordmiliano24.it del 28 maggio 2013]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...